Ecco l’assegno di ricollocazione!

ricollocazione

 

A dicembre l’Agenzia nazionale per le politiche attive invierà le lettere destinate ad oltre 30 mila disoccupati percettori da almeno 4 mesi della Naspi (l’ex indennità di disoccupazione), per avviare in via sperimentale le nuove politiche attive ridisegnate dal Jobs act.
A chi riceverà la lettera verrà chiesto di completare la registrazione sul sito dell’Anpal, inserendo i dati amministrativi mancanti, compreso la dichiarazione di immediata disponibilità al reimpiego.
Una volta completata la procedura, ciascuno avrà in dotazione un voucher con valore  minimo di mille euro fino ad un massimo di 5 mila euro, che potrà essere ritirato e speso presso un centro per l’impiego o un’agenzia privata accreditata per acquisire servizi finalizzati al reinserimento nel mondo del lavoro.
Il valore del voucher è proporzionale alla difficoltà di ricollocare il lavoratore; più è difficile, più sarà alta la cifra riconosciuta.
Il lavoratore avrà a sua disposizione  un tutor che lo seguirà nel percorso verso il nuovo contratto di lavoro, aiutandolo a compilare il curriculum e a sostenere colloqui con le imprese. Una volta ricevuta un’offerta di occupazione, il lavoratore potrà rifiutarla solo se non  congrua ma il rifiuto di un’offerta di lavoro congrua fa perdere il diritto a ricevere l’assegno di disoccupazione. Sarà curioso scoprire  chi è e come stabilirà la congruità dell’offerta stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *